giovedì, maggio 6, 2010 Categorie: Fantasy

Gli Elfi

L’elfo (probabilmente dal norreno alf[a]r) √® uno spirito genio della mitologia norrena e in quella generale del nord europa. Gli elfi sono simboli delle forze dell’aria, del fuoco, della terra, dell’acqua e dei fenomeni atmosferici in generale. Hanno l’aspetto dell’uomo, ma pi√Ļ¬†piccolo ed esile, ma talvolta hanno dimensioni minuscole, pi√Ļ simili ai folletti.¬†Sanno forgiare spade e metalli, fino alla conoscenza della magia.
Cavalieri di Norwood ©Rebecca Guay

Cavalieri di Norwood - ©Rebecca Guay

Essi riescono a camminare senza lasciare tracce, immuni alle malattie, resistono alle temperature estreme. Si dice che siano immortali tranne quando si √® in guerra. Talvolta alcuni possono essere capricciosi e talvolta benevoli con l’uomo che li rispetta, possono donare oggetti magici a coloro che sono puri di cuore e spirito e che desiderano aiutare. Molteplici sono le leggende legate a questa figura mitologica, alcune delle quali parlano delle cattiverie che essi compiono nei confronti degli uomini e dei rapimenti dei bambini umani. Shakespeare nei suoi pezzi teatrali ha parlato molto spesso degli elfi, come nella commedia Sogno di una notte di mezza estate.¬†La tradizione vuole che Babbo Natale abbia dei piccoli elfi come aiutanti.

Nel Fantasy, gli elfi sono simili agli umani, alti e magri ma forti e velocissimi, volto pulito, sereno, orecchie leggermente a punta. Sono descritti con una grande vista e un udito molto sensibile. Non hanno barba e il loro corpo è completamente glabro, generalmente hanno capelli biondi e occhi chiari, ma questi caratteri possono variare. Hanno voce splendida e chiara, dal timbro musicale e suadente. Sono intelligenti ed armoniosi, con grande rispetto per i quattro elementi e per la natura, che non danneggiano mai e in nessun modo, perché per loro è parte basica della loro vita ed esistenza.

Augure di Llanowar ©Tsutomu Kawade

Augure di Llanowar - ©Tsutomu Kawade

Amano la conoscenza, l’arte, la danza, il canto e la poesia, e per questo le altre razze li considerano frivoli, superficiali e arroganti, soprattutto perch√® non si preoccupano degli avvenimenti che accadono loro intorno, a meno che non diventino una minaccia, nel qual caso si adoperano per contrastarla con efficacia e determinazione. Preferiscono vivere isolati nelle loro terre, tenendo lontane tutte le altre razze e soprattutto gli umani, abitano principalmente nelle fitte foreste noascoste e nei boschi lussureggianti, se possibile costruiscono le loro citt√† fra i possenti rami degli alberi pi√Ļ alti, illuminandole magicamente. Non sono avidi di minerali o metalli preziosi, ma sono grandi ricercatori di oggetti magici. Sono maestri nell’uso della magia e sono portati per diventare maghi; hanno una dote naturale che li rende particolarmente esperti nell’utilizzo di spade ed archi. Sono immortali, nel senso che la loro aspettativa di vita √® eterna, ma non restano eternamente giovani, ciononostante possono morire se vengono uccisi. Gli elfi vivono prevalentemente organizzati in piccoli clan, governati da esponenti di famiglie nobili per via ereditaria.

Elfo oscuro

Elfo oscuro

Solitamente esistono delle sottorazze di elfi, come elfi marini, elfi selvaggi, elfi silvani. Queste sottorazze possono differire molto, non solo per l’ambiente naturale in cui vivono ma anche per il loro comportamento (e di solito subiscono variazioni pi√Ļ o meno pesanti dall’archetipo comune). La loro pelle pu√≤ essere di vari colori a seconda della sottorazza, da bianco pallido a nero come l’ebano. In alcuni libri si parla anche di elfi scuri o elfi oscuri, che possono essere o elfi esiliati dalle loro terre natali per aver commesso un qualche orrendo crimine, o una vera e propria razza a parte, di natura maligna.¬†

Se si dovessero paragonare gli elfi ad una cultura reale, io li vedo come un’incrocio tra gli svedesi (o i nordici in generale), i giapponesi, e i nativi americani (pellerossa): i primi per le caratteristiche fisiche e l’ambiente simile in cui vivono, i secondi per l’arte, la filosofia, lo stile, l’equilibrio e i terzi per il profondo rapporto di rispetto con la natura e la terra.¬†

Simbologicamente gli elfi sono una rappresentazione di come gli umani dovrebbero essere o a cui dovrebbero tendere, insomma rappresentano l’uomo “ripulito” da tutti i suoi difetti: rileggendoli in chiave cristiana gli elfi sono ci√≤ che l’uomo sarebbe potuti diventare, se non avesse commesso il peccato originale (J.R.R.Tolkien).

8 Commenti a “Gli Elfi”

  1. [...] che da secoli mantiene il divieto contro il ritorno dei demoni, e assicura la pace al popolo degli elfi. Nessuno potr√† impedire la morte dell’Eterea, ma c’√® l’esile speranza che [...]

  2. [...] leggendario Druido protettore delle razze, le Quattro Terre sono teatro di tristi cambiamenti: gli Elfi sono scomparsi e i Nani ridotti in schiavit√Ļ, mentre le Terre del Sud sono cadute sotto il [...]

  3. [...] del Sole, intraprende un lungo viaggio per raggiungere Qualinost. Nella leggendaria città degli elfi stringe una profonda amicizia con Tanis, un giovane riflessivo e avveduto, frutto [...]

  4. [...] spazzata via dal pungente freddo di una notte d’inverno. Cavalieri e barbari, guerrieri ed elfi, gnomi, sapienti, maghi dai poteri¬† occulti intraprendono la pericolosa ricerca di qualcosa che [...]

  5. [...] dell’Impero. Ora Eragon deve mettersi in viaggio per raggiungere Ellesm√©ra, la terra degli elfi, dove proseguir√† il suo apprendistato nell’arte della magia e della spada, abilit√† vitali [...]

  6. [...] nel Fantasy sono presenti creature e razze particolarmente predisposte alla magia, come draghi ed elfi, che ne fanno uso spontaneo e regolare. Ciò che nella letteratura manca è una [...]

  7. [...] Come spiegare la popolarità e il fascino che hanno le creature fantastiche come i draghi, o gli elfi, i nani o altre razze inventate o ispirate dal folclore nordico, ellenistico o orientale? E che [...]

  8. [...] che hanno avuto nella storia della letteratura le “razze” come quella degli¬†elfi e dei nani. Infatti nelle mitologie antiche come quella greca o come quelle nordiche, queste [...]

Lascia un commento

Trascrivi il codice di sicurezza visualizzato nell'immagine:
Cambia codice